lunedì 24 novembre 2014

OdG del prossimo Consiglio Comunale di venerdì ore 18

Un grande grazie a tutti i 2924 codigoresi che hanno votato, esprimendo un diritto democratico che non è per nulla scontato, anzi, è frutto di grandi sacrifici del passato. Ho sempre pensato che chi non partecipa, poi perde anche un'occasione per lamentarsi "seriamente". Tuttavia, per chi si candida alle elezioni, un'affluenza così bassa è sempre una sconfitta e una delusione. Fra i votanti, vorrei fare un grande abbraccio ai 398 sognatori che continuano a condividere il sogno del MoVimento. A questo punto dobbiamo fare ancora di più per capire come convincere le persone che non sono andate a votare, dato che molti di quelli prima votavano PD e ora o non lo fanno più o hanno votato Lega, ed è per questo che con il buon senso, l'onestà e l'informazione potremo fare squadra insieme a partire dalle prossime elezioni amministrative. Senza il consenso popolare non si può cambiare nulla, quindi chi sta cantando vittoria, dovrebbe essere deluso come tutti noi, perché senza i cittadini non c'è democrazia.
Dal Consiglio Comunale di venerdì si riparte con ancora più entusiasmo di prima, perché smette di sognare solo colui che china la testa a questo sistema; un sistema che ha preso una bordata non indifferente proprio con la scarsa affluenza. Quindi rimboccarsi le maniche tutti e pedalare. Non dimenticate che "siamo Re che si credono mendicanti", ma pian piano stiamo acquisendo sempre più consapevolezza di quello che possiamo fare come cittadini informati e quindi se ne vedranno delle belle!

Stay tuned!

P.S. Per tutte le info sulle elezioni: http://195.62.166.245/codigoro/common/AmvDocumentoInfo.do?MVVC=amvdocui&ID=2760&REV=0&MVPD=0&MVTD=1&MVSZ=0

clic per ingrandire

venerdì 21 novembre 2014

Elezioni Regionali - Come si vota

Pubblichiamo di seguito le istruzioni di voto per le elezioni regionali che si terranno domenica 23 novembre dalle 7 alle 23 e ricordate di presentarvi al seggio con la tessera elettorale e un documento d'identità valido. (Nel caso in cui abbiate smarrito la tessera elettorale rivolgetevi all'ufficio elettorale).

Clic per ingrandire
Il voto si può esprimere in diversi modi:

Con una croce sul nome Giulia Gibertoni il voto è valido solo per la candidata Presidente e non per la lista dei consiglieri M5S.


Con una croce sul simbolo del M5S il voto viene assegnato sia alla lista dei consiglieri sia alla candidata Presidente.



Se fate una croce sia sul simbolo M5S sia sul nome Giulia Gibertoni non ci sono problemi, perché anche in questo caso il voto va sia alla candidata Presidente sia alla lista consiglieri M5S.

Inoltre si possono esprimere fino a due preferenze:

Se si esprime una sola preferenza, basta scrivere il cognome del candidato/a consigliere/a e fare una croce sul simbolo del M5S.


Se si vogliono esprimere due preferenze, vale l'obbligo della parità di genere, quindi bisognerà indicare il cognome di una candidata e di un candidato consigliere, pena l'annullamento della seconda preferenza. Ricordate anche qui di fare una croce sul simbolo del M5S.

Ricordiamo i nomi dei 4 candidati consiglieri per la Provincia di Ferrara e buona votazione a tutti:

clic per ingrandire

Ed ecco anche un breve video che riassume il tutto:

venerdì 14 novembre 2014

Comunicato stampa "Mani sulla Sanità" a Codigoro stasera

Stasera alle ore 20.45 presso la sala civica S. Eurosia in via Riviera Cavallotti 77 ci sarà la proiezione del documentario “Mani sulla Sanità” realizzato da IndygroundFilm.
Nel film si potrà toccare con mano la situazione drammatica della sanità emiliano-romagnola e anche di quella ferrarese, con testimonianze dirette dei cittadini e dei comitati di tutta la nostra Regione.
Al termine del documentario ci sarà spazio per un ampio dibattito con i registi Giuliano Bugani e Daniele Marzeddu e con alcuni protagonisti delle battaglie civiche in difesa del diritto alla salute.
La serata è aperta al pubblico ed è ad ingresso libero, quindi invitiamo tutta la cittadinanza a partecipare.

Ecco il trailer:

giovedì 13 novembre 2014

Ci vediamo domani sera per "Mani sulla sanità"


martedì 11 novembre 2014

Replica alla Giunta sul tema Piazza


Non ci perderò troppo tempo, perché non sono mai stato un amante delle polemiche.

Intanto guardate l'intero articolo. Su 6 paragrafi, 4 sono di pura polemica. Già questo la dice lunga e fa sorridere. Ma ancor di più fa sorridere l'accusa di propaganda elettorale, visto che il sottoscritto non è mai stato candidato a nessuna elezione nel corso di questi anni, a differenza del nostro Sindaco che ha tentato l'approdo in Senato e al Parlamento Europeo (ovviamente senza risultati in entrambi i casi) e proprio nel caso delle elezioni del maggio scorso si è visto come il sottopassaggio per Pomposa fosse "casualmente" in concomitanza con quell'appuntamento elettorale. Quindi, oggi come allora, l'unica che ha cercato di mollare Codigoro per interessi propagandistici è il nostro Sindaco, non di certo io.
L'accostamento a Marco Fabbri poi è davvero il segnale che aspettavo, a dimostrazione che non si hanno argomenti per intrattenere un dibattito e che la coerenza è merce sempre più rara in politica, visto che il Sindaco di Codigoro non ha mai fatto un complimento al collega di Comacchio finché era nel MoVimento e ora invece è diventato un idolo per tutti. Ma si sa, chi vuol sempre salire in cattedra a volte può compiere degli scivoloni.

Andiamo ai tempi e ai numeri del progetto, che interessano di più tutti i cittadini.
Il 30 settembre non ho partecipato al Consiglio Comunale poiché ero malato, ricordo solo che nel corso di questi 3 anni e mezzo è il terzo Consiglio che salto (uno dei due rimanenti era peraltro dovuto al fatto che la mattina dopo avevo la discussione di laurea a Venezia) e questo fa notizia, mentre ci sono membri della maggioranza che avranno partecipato a poco più della metà delle sedute, ma lì tutto va bene, del resto devono solo compiere un semplice gesto imposto dall'alto: alzare la mano sempre a favore, tranne un caso in cui Simone Ballerini non votò come il resto del suo gruppo e a differenza di loro, noi lo riconosciamo. Ma andiamo avanti.

La variazione di bilancio citata l'ho studiata, come sempre faccio con i documenti del Consiglio, cosa che spesso non accade per i membri della maggioranza che confondono la divisione dell'Imu, la pericolosità del nostro contratto derivato e la relativa gestione dei mutui con le loro devoluzioni.

Pare quasi che la Giunta non sappia la differenza fra variazione di bilancio e approvazione di un progetto preliminare, infatti finché quest'ultimo non è stato approvato, di cosa si parla? E quest'ultimo è stato approvato con delibera di giunta recante la data del 21 ottobre:

La quale mi è stata inviata via mail il giorno 5 novembre (se volete faccio lo screenshot della mia casella di posta elettronica) ed ecco perché solo da questo momento in poi abbiamo verificato le coperture e sul mutuo in questione, infatti cosa dicono: "Il mutuo è stato stipulato nel 2012 perché era fondata la previsione di una norma in finanziaria che impedisse ai comuni di accedere a mutui nei prossimi anni e quindi l’impossibilità di realizzare opere pubbliche". Con questa affermazione, ricordo che si è anche giustificato l'innalzamento dell'Imu 2012, come si vede qui: http://movimento5stellecodigoro.blogspot.it/2012/10/codigoro-video-comunicato-sullimu.html.

Sul fatto che gli avanzi di bilancio non siano frutto degli innalzamenti Imu 2013 e Imu + Tasi 2014, non sto neanche a commentare, poiché i dati sono tutti quiBilancio consuntivo 2013: la nostra lettura e qui: Bilancio di previsione 2014: siamo alle solite, anche per la TASI aliquota al massimo.

Quando ho letto che l'intervento sulla Piazza è "da tempo parte del Piano Triennale dei Lavori" mi è scappata veramente una risata di spirito, poiché quando fa comodo si dice che lo Stato cattivo ha cambiato le carte in tavola e quindi le previsioni non possono essere perfette; invece quando si vuol fare un figurone si dice che tutto era già previsto da tempo. Anche qui, andiamo a smentire coi fatti.
Sempre il 5 novembre ci è stato inviato il Piano Triennale dei Lavori pubblici e guardate un po':

clic per ingrandire
Come vede questa è la previsione triennale fatta dall'Amministrazione. I box rossi indicano due esempi lampanti di come essa non sia stata rispettata: la Circonvallazione e la pista ciclabile di Pontelangorino sono previste la prima il terzo anno (2017) e la seconda il secondo anno (2016). Dove sta la sorpresa? Eh beh la sorpresa è questa, guardate il Piano Lavori 2012/2014 citato nell'articolo dalla Giunta:

Clic per ingrandire
Come vedete dai box evidenziati ci sono difformità a volte negli anni (la ciclabile a Ponte doveva essere fatta nel 2013 se si segue il Piano Lavori 2012/2014 e la Circonvallazione idem) a volte negli importi: la Piazza prevista nel 2012 ha un importo di 2.000.000€. Al momento siamo a 835.000€, poi vediamo fin dove si arriverà.

I Piani triennali lasciano il tempo che trovano, basti pensare a questo specchietto che c'è sempre al termine delle relazione previsionale 2012-2014:



So che sui giornali purtroppo non ci sarebbe lo spazio per pubblicare la documentazione allegata, quindi l'importante è che questa sia a disposizione dei cittadini che vogliono informarsi sui documenti e sui numeri senza ascoltare sterili sfuriate di chi non è abituato a sentire qualcuno che la pensa in maniera diversa e che magari vorrebbe vederlo sempre buono e zitto. Mi spiace ma non è il mio caso. In più a differenza della Giunta svolgo la mia attività di consigliere con il mio tempo, le mie energie e le mie risorse, mentre loro lo fanno con uno stipendio mensile e a tempo pieno. 

Valutate voi come sempre chi sta svolgendo al meglio la propria funzione e chi invece predica bene e razzola....

A presto,
Andrea Castagnoli

sabato 8 novembre 2014

Comunicato stampa coperture finanziarie progetto Piazza Matteotti

Pubblichiamo il comunicato inviato ieri ai giornali:

Vorremmo dare qualche informazione alla cittadinanza in merito alla Delibera di Giunta n°137 relativa all'approvazione del progetto preliminare di riqualificazione di Piazza Matteotti su cui abbiamo fatto un accesso agli atti per poter visionare tutti gli elaborati tecnici. Dalla delibera balza subito agli occhi come la spesa totale sia di 835.000€ e quindi 135.000€ in più rispetto a quanto previsto sia in sede di bilancio di previsione sia in comunicazioni a mezzo stampa da parte dell'Amministrazione. Inoltre, si può leggere come questi soldi non provengano da alcun finanziamento europeo o altro ma siano frutto degli sforzi dei codigoresi, infatti: 250.000€ scaturiscono dalla vendita di azioni di proprietà del Comune e quindi dei cittadini, 148.000€ sono parte dell'avanzo di amministrazione e di bilancio che è stato ottenuto grazie all'innalzamento delle aliquote Tasi e Imu, perciò altri sacrifici dei codigoresi, 10.000€ di oneri di urbanizzazione e infine 426.000€ provenienti dalla devoluzione di un mutuo. Cosa significa quest'ultima voce? Per dirla in parole povere, il Comune di Codigoro ha acceso un mutuo di 940.000€ nel 2012 (prospetto allegato a fondo pagina) e fino al giugno di quest'anno aveva riscosso 28.500€ e soltanto ora, con la spesa per la riqualificazione della Piazza, utilizza quei 426.000€ che servono per i lavori. Questo cosa significa? Significa che i codigoresi hanno pagato degli interessi per due anni su un mutuo che il Comune ha contratto nel 2012, ma che finora non è stato utilizzato affatto se non in minima parte. Concludiamo dicendo che fin dal primo bilancio che abbiamo discusso, ovvero quello di previsione 2012, avevamo fatto notare (anche con un accesso agli atti datato 13 giugno 2012) che l'Amministrazione avrebbe potuto cercare di utilizzare prima quei fondi che gravavano sulle spalle della collettività con i loro interessi, invece di aspettare due anni per fare la devoluzione approvata con la Delibera di Giunta n°134 del 14 ottobre scorso, dove si modifica la destinazione del mutuo del 2012. In pratica, sono stati accesi dei mutui (non solo quello della Piazza, ma anche quelli che abbiamo segnalato nel 2012) e per due anni si son pagati interessi non certo bassi, senza nemmeno utilizzare queste somme in tempi brevi per diminuire l'aggravio finanziario. Chissà se un buon padre di famiglia farebbe così in un periodo di crisi... 

Pagina finale del riepilogo mutui del bilancio di previsione 2014, dove si possono vedere i mutui accesi nel 2012 e nella colonna di destra il numero iniziale è l'importo totale richiesto, il numero finale quanto utilizzato fino a quel momento.

Clic per ingrandire