mercoledì 23 febbraio 2011

Tutto cambia, pur rimanendo uguale

Mi scuso per il ritardo, ma ho avuto influenza e febbre tra i 39° e i 40° per tre giorni e solo oggi comincio a migliorare. Ho riflettuto molto in questi giorni, tanto che mi risulta difficile scrivere, per cui perdonatemi un po' di romanticismo.

Sabato 19 febbraio si è riunita la prima assemblea costituente del MoVimento di Codigoro. È stata davvero una grande soddisfazione poter vedere tante facce amiche e tante persone nuove che rigenerino continuamente l'aria del 5 Stelle: a parte gli “inseparabili” Matteo, Alessandro e Lorenzo, ricordo con piacere l'entusiasmo di Andrea, la vivacità e la simpatia di Fabio, l'estro di Massimo, la sincerità di Matteo e Caterina, il pragmatismo di Gabriele, i consigli di Giada e la vitalità di Giorgio. Li ho guardati tutti, uno per uno, ho visto che anche chi mi diceva di essere tranquillo, nascondeva tratti di tensione. Ho potuto sentire qualcosa di indescrivibile, forse un'emozione, un tremito che ci ha collegati per diversi istanti: tutti hanno espresso il proprio parere personale unico ed irripetibile, ma ognuno avrebbe potuto concludere la frase dell'altro, perché il pensiero era per molti tratti simile. Ero molto combattuto, visto che come in tutte le scelte importanti e vere della vita, non esiste una strada tutta giusta o tutta buona, anzi, le difficoltà e i problemi ci sono sempre, ma ho deciso di alzare la mia manina e dirvi: se volete ci metto la faccia e mi impegnerò al massimo per il MoVimento. Dal dubbio è scattato poi un sorriso. Le frasi di incoraggiamento, le strette di mano e le pacche sulle spalle mandano via molti timori.
A mente “fredda” (virgoletto visto che con 38° di febbre, non si può parlare di freddo) mi pare che abbiamo fatto la scelta migliore, poi sarà solo il futuro a dircelo.
In tanti mi chiedono: come ti senti, sindaco? A me scappa da ridere, quando lo chiedono, perché non riesco a vedermi come un ente separato o su un piano diverso dal vostro. È per questo che userò sempre la prima persona plurale, il noi, non l'io singolo, poiché il Comune lo dobbiamo migliorare insieme, non io, non loro, non lui, ma noi, tutti noi, non dimentichiamolo mai. Infatti ho sottolineato (nella conferenza stampa di domenica 20 febbraio) che l'accezione candidato non mi pare adatta per il nostro MoVimento, ricorda troppo la figura del leader-comandante solitario, meglio portavoce, poiché altro non mi sento che questo. Il titolo del post la dice lunga, tutto è cambiato perché adesso siamo ufficiali, siamo tanti, siamo convinti, insomma siamo vivi! E allo stesso tempo tutto è rimasto uguale, perché siamo sempre una rete orizzontale dove ognuno vale uno e quindi serve il contributo di tutti.

Scusate se mi sono dilungato, la febbre fa brutti effetti, ma questo era soltanto il mio modo per dirvi grazie e avanti tutta per il bene di Codigoro!

Andrea Castagnoli

P.S. Siccome sono stato più astratto del previsto, vi metto i link delle informazioni della stampa, molto più concrete di me in merito:

3 commenti:

Anonimo ha detto...

dispiaciuto di non esserci stato.....ciao e
buona fortuna
michele

enrico ha detto...

sono molto dispiaciuto per non esserci stato ....
avrei voluto vedere anche io negli occhi di tutti voi tutta la gioia e nello stesso tempo tensione ma positiva, che provavate in quel mimento, avrei voluto sinceramente stringere la mano a tutti voi e augurare a tutti in bocca al lupo.Non manchera' l'occasione , Andrea ti faccio i miei piu' sinceri complimenti e auguri ,ora virtuali poi di persona.

Lorenzo Lo Bracco ha detto...

...citando alcuni pensieri espressi dai partecipanti:
"siamo tutti sullo stesso livello, uno vale uno"..."non siamo un sistema meccanico a differenza dei partiti"..."non mi sono mai riconosciuta nel partitismo"..."l'organizzazione deve fare sì che ognuno possa sfruttare al meglio le proprie potenzialità"..."mettiamoci in gioco"..."dobbiamo solo incanalare le forze"..."da deluso, mi sono incuriosito e adesso sono qua"..."Codigoro ha potenzialità inespresse"..."ne avevo il mal di pancia"..."iniziamo a contribuire, SVEGLIAMOCI!"..."questi parlano, ma fanno anche!"..."oggi non avere esperienza politica è solo un pregio, visto dove ha portato l'Italia tutta questa esperienza"...

Posta un commento